Miyamoto Musashi

La storia di Musashi

Stampa di Musashi con due spade di legnoMiyamoto Musashi, noto come il maestro capace di duellare con due spade, nasce in Giappone nel 1584. Egli era figlio di un maestro di jittè (nome del bastone che serviva a catturare le lame delle spade) il quale era al servizio, in qualità di intendente, della famiglia Shinimen.

Il Giappone in quel tempo era caratterizzato da continui confliti e quindi offriva grandi possibilità ai più audaci.
I comandanti delle varie fazioni cercavano maestri dell' arte della spada e offrivano i loro servigi ai condottieri più influenti e generosi, uno di questi era il padre di Musashi.

Come afferma egli stesso nel libro dei cinque anelli, Musashi disputò circa sessanta duelli nella sua vita senza mai perderne uno.
Seguì le orme del padre offrendo le sue doti al servizio di condottieri. Il suo primo duello lo affrontò a tredici anni uccidendo l'avversario. Prese parte ad una guerra civile considerata da tutti "decisiva" perchè le fortune degli eserciti in campo erano strettamente legate all'esito della guerra.

Stampa di Musashi con due spade di legnoNel 1604 il samurai giapponese, si recò a Kyoto dove combattè con un famoso spadaccino sconfiggendolo. Ma i seguaci di questo e del fratello (ucciso anche esso da lui), prepararono una imboscata; Miyamoto, venuto a sapere di ciò che essi volevano fare, tese una trappola al capo e lo uccise in disparte. Tuttavia la famiglia dei suoi aggressori, affermò in taluni documenti che Musashi sia fuggito oppure che sia stato sconfitto ma risparmiato per ordine dell'arbitro.

Un altro celebre incontro fu con un uomo che usava come arma un canna di bambù e Musashi, preso un remo da un barcaiolo, lo affilò e uccise l' avversario prima che egli prendesse la canna.

A cinquanta anni non era ancora sposato e a cinquantuno adottò il figlio di suo fratello maggiore, in seguito si mise al servizio di una famiglia. A cinquantasette anni fu invitato da un grande maestro della spada e profondo conoscitore dell'arte dell' hejo (strategia). Musashi aveva finalmente trovato un padrone che poteva servire utilizzando al massimo le sue capacità. In questo periodo scrisse il libro Hejo sanjugo-ka-jò(trentacinque precetti di strategia). Il padrone morì poco dopo che Musashi ebbe finito il suo trattato. La morte del suo padrone e la vecchiaia convinsero Musashi ad affidare la scuola Niten ichi (da lui creata) al figlio. La scuola insegnava l'arte delle due spade secondo lo stile Nitò(una altra scuola).

Stampa di Musashi con due spade di legnoMusashi isolandosi in una grotta scrisse il libro dei cinque anelli. Terminata l' opera si dedicò alla pittura nella quale esprimeva la sua forza con la spada non avendo più molte forze.

Morì nel 1645 poco dopo aver terminato la stesura del libro dei cinque anelli. Il suo ricordo vive ancora oggi e molte persone continuano ad ammirarlo.